Come scegliere le lampade da tavolo

office 1078869 1920 1000x300 - Come scegliere le lampade da tavolo

Le lampade da tavolo costituiscono nelle camere un elemento fortemente caratterizzante e un ottimo complemento d’arredo. La funzione di una lampada da tavolo può essere sia estetico o illuminativo.

Se la nostra dispone di un comodino e desideriamo porre sopra una piccola lampada, possiamo farlo scegliendo tra le vaste gamme di prodotti offerti dal mercato e dai designer, identica soluzione se abbiamo ambienti della casa piuttosto scuri e vogliamo ravvivarli con un po’ di luce, le lampade da tavolo sono una valida soluzione.

Valutare lo stile dell’arredamento della casa

Per prima cosa valutiamo lo stile generale della nostra abitazione e se desiderate inserire una lampada in un arredamento classico, è consigliato l’utilizzo di un modello altrettanto classico, come le lampade stile Tiffany, lumi con basi in ottone o argento e cappelli in tela.

Per un arredamento pop scegliere una lampada dallo stile semplice in acciaio e con note di colore; invece per uno stile etnico fare uso di materiali naturali quali legno, stoffa tinta, pietre e tutto ciò che di più semplice esiste in natura.

Se vogliamo optare per una lampada da utilizzare in un arredamento country utilizziamo una lampada con cappelli realizzati in stoffe a quadri e se possibile abbinati alle di tende e cuscini.

Dove collocare la lampada da tavolo?

Considerate dove dovrà alloggiare la vostra lampada, esistono infatti lampade da tavolo e lampade da comodino, quest’ultime tendono ad avere uno stile differente rispetto alle lampade che adatterete in un soggiorno o in una camera da pranzo; prediligete quindi delle linee più essenziali.

Considerare il budget a disposizione

Prima di procedere all’acquisto della vostra lampada occorre pianificare il budget a disposizione e la fonte di illuminazione che ci serve: penombra, luce debole, luce media, luce medio-forte. In base a questi fattori si dovrà, consultare le note del costruttore stampate sulla scatola o sul cartellino della lampada e verificare il tipo di potenza elettrica (consumo) parallelamente alla sviluppata.

Tenete conto che se la scelta della lampada oltre che per estetica è fatta per motivi funzionali, acquistare una fonte di luce insufficiente può costituire decisamente un problema, in quanto molti porta lampada sono costruiti per alloggiare un wattaggio minimo.

Consumo energetico e design

Anche il consumo energetico è un elemento da valutare. La lampada da scrivania è in funzione per diverse ore al giorno: è quindi sempre consigliabile sceglierne una che consumi poca energia.

Un altro elemento di pregio è la dimensione: normalmente sopra le scrivanie affollate da carte e documenti il posto a disposizione è sempre ridotto. Ecco che una lampada da tavolo compatta e poco ingombrante è sempre apprezzata. Ancora di più se ha la possibilità di essere direzionata in modo corretto, attraverso uno o più snodi lungo la sua struttura.

Ultimo argomento, ma non meno importante, è il design. Sicuramente non è vitale, ma affermo con piacere che una lampada di design porta con se quella bellezza che trasformeranno la nostra postazione di lavoro in un luogo più gradevole.

Come scegliere le lampade da tavolo